Gli obiettivi

Uno degli Obiettivi educativi è quello di “educare a pensare la diversità” e a relazionarsi con chi è diverso da sé. Occorre offrire strumenti per imparare a comprendere prima di tutto se stessi e poi gli altri, per riuscire a relazionarsi con loro. L’orientamento di cittadinanza e costituzione, per la sua intrinseca matrice, rientra fortemente nel metodo educativo di Gioiosa perché ogni bambino è un essere originale ed irripetibile e nell’ambiente scolastico viene stimolato e sostenuto al fine di esprimerla e donarla agli altri.

È altrettanto indispensabile educare ed accompagnare ogni bambino al rispetto e all’accoglimento dell’altro, che in quanto tale è portatore della sua diversità.

Per ogni bambino o bambina, la scuola dell’infanzia si pone la finalità di promuovere lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, della competenza, della cittadinanza.

Sviluppare l’identità significa vivere serenamente tutte le dimensioni del proprio io, stare bene, essere rassicurati nella molteplicità del proprio fare e sentire, sentirsi sicuri in un ambiente sociale allargato, imparare a conoscersi e ad essere riconosciuti come persona unica e irripetibile.

Sviluppare l’autonomia comporta l’acquisizione della capacità di interpretare e governare il proprio corpo; partecipare alle attività nei diversi contesti; avere fiducia in sé e fidarsi degli altri; realizzare le proprie attività senza scoraggiarsi ed elaborando progressivamente risposte e strategie.

Sviluppare la competenza significa giocare, muoversi, manipolare, curiosare, domandare, imparare a riflettere sull’esperienza attraverso l’esplorazione, l’osservazione ed il confronto, ascoltare e comprendere narrazioni e discorsi, raccontare e rievocare azioni ed esperienze e tradurle in tracce personali e condivise; essere in grado di descrivere, rappresentare, immaginare, “ripetere”, con simulazioni e giochi di ruolo, situazioni ed eventi con linguaggi diversi.

Sviluppare il senso della cittadinanza significa scoprire l’altro da sè ed attribuire progressivamente importanza agli altri e ai loro bisogni; rendersi sempre meglio conto della necessità di stabilire regole condivise. L’educazione alla cittadinanza viene promossa attraverso esperienze significative che consentano di apprendere il concreto prendersi cura di se stessi, degli altri e dell’ambiente e che favoriscano forme di cooperazione e di solidarietà.